Luis Alonso Marcos
il vincitore dell'ultima edizione
Accampamenti
con tramonti emozionanti
Oasi Ksar Ghilane
un luogo indimenticabile
Programma speciale
per i camminatori
Curati da una
attenta organizzazione
100km del Sahara - No Stop

DISTANZE

La 100km del Sahara,
NO STOP
12-17 Ottobre 2020

100km in UNA Tappa.

Categorie: Runners

RISTORI

Ristori liquidi al km 10 - km 20- km 40 – km 50- km 70- km 90 (liquidi vari, datteri e banane)
Ristori integrati con tenda Km 30 –Km 60- km 80 e punti di raccolta ritirati (liquidi vari, datteri banane, panini e dolci ect..)
Base vita al ristoro del km 60 con tenda relax con materassini, assistenza medica e massaggi. (liquidi vari, datteri banane, panini e dolci ect…)

TEMPO MASSIMO

La 100km del Sahara 2020
NO STOP

Il percorso è interamente segnalato

IL TEMPO MAX. sarà di 20 ore.

Cancelli:
km 60 di 12 ore.
km 80 di 15 ore.

PROSSIMA EDIZIONE

Giorni
Ore

100km del Sahara

Foto4

Ed ecco le FOTO 2019

Video 100km del Sahara

Quote di

100km del Sahara
No Stop

Volo Incluso
1.300
00
Fino al 31 Marzo
  • Volo di linea a/r Milano-Djerba
  • Trasferimento in bus a Ksar Ghilane
  • 3 notti in hotel****
  • 1 notte a Ksar Ghilane
  • Colazione, pranzo e cena inclusi in tutti i tipi di sistemazione hotel e campi tendati
  • Iscrizione GARA

100km del Sahara
No Stop

Volo Incluso
1.400
00
Fino al 30 Giugno
  • Volo di linea a/r Milano-Djerba
  • Trasferimento in bus a Ksar Ghilane
  • 3 notti in hotel****
  • 1 notte a Ksar Ghilane
  • Colazione, pranzo e cena inclusi in tutti i tipi di sistemazione hotel e campi tendati
  • Iscrizione GARA

100km del Sahara
No Stop

Volo Incluso
1.500
00
DOPO il 30 Giugno
  • Volo di linea a/r Milano-Djerba
  • Trasferimento in bus a Ksar Ghilane
  • 3 notti in hotel****
  • 1 notte a Ksar Ghilane
  • Colazione, pranzo e cena inclusi in tutti i tipi di sistemazione hotel e campi tendati
  • Iscrizione GARA

OPZIONE SENZA VOLO:

tutti i programmi possono essere acquistati senza il volo e saranno rispettivamente scontati di € 200
In questo caso il luogo di incontro sarà direttamente Ksar Ghilane il giorno 12 ottobre per il programma No Stop.

ISCRIVITI ONLINE

Le iscrizioni sono aperte per la 20^ 100km del Sahara 2020

100km del Sahara - No Stop

Lunedì 12 ottobre 2020

Arrivi

Arrivo a Djerba con volo diretto dall’Italia o altri paesi, cena e notte in hotel

Martedì 13 ottobre 2020

Trasferimento a Ksar Ghilane

Trasferimento a Ksar Ghilane pranzo in accampamento permanente, verifiche tecniche, cena e pernottamento

Mercoledì 14 ottobre 2020

Partenza Gara

  • ore 7,00 partenza tempo max 20 ore (cancelli km 60/12 ore – km 80/15 ore)
  • Ristori liquidi al km 10 – km 20- km 40 – km 50- km 70- km 90 (liquidi vari, datteri e banane) Ristori integrati con tenda Km 30 –Km 60- km 80 e punti di raccolta ritirati (liquidi vari, datteri banane, panini e dolci ect..) Base vita al ristoro del km 60 con tenda relax con materassini, assistenza medica e massaggi. (liquidi vari, datteri banane, panini e dolci ect…)

Giovedì 15 ottobre 2020

Douz

Arrivo in hotel a Douz, pranzo, riposo, cena e Premiazioni.

Venerdì 16 ottobre 2020

Ritorno a Djerba

Trasferimento a Djerba in hotel, giornata libera di riposo. Pranzo e cena in hotel

Sabato 17 ottobre 2020

Rientro

Trasferimento in aeroporto  in tempo utile per i voli di rientro via Tunisi.

100km del Sahara

  1. Quali documenti mi servono per viaggiare? Per andare in Tunisia non serve il visto, solo il passaporto.
  2. Ci vogliono vaccinazioni? Nessuna vaccinazione è richiesta.
  3. Qual’è la moneta in Tunisia, mi servono dei soldi in gara? La moneta in Tunisia è il Dinaro. 1 dinaro = €0,30 (Febbraio 2019) ma in gara non servono soldi. Possono servire per fare acquisti prima o dopo la gara.
  4. Va bene la SIM card (per il cellulare) Italiano? La SIM Italiana va bene anche se le tariffe non sono convenienti. Per pochi soldi si può acquistare una SIM locale.
  1. Com’è il programma di volo? Partenza Martedì 8 Ottobre 2019 con rientro Domenica 13 Ottobre 2019. Il volo è via Tunisi con partenze da Milano e Roma, con volo in coincidenza per Tozeur e  trasferimento diretto in Hotel.
  2. Come verranno effettuati i trasferimenti? I trasferimenti saranno effettuati in bus e a bordo di auto 4×4. I tempi saranno di circa 3/4 ore da Tozeur al campo di Zmela, 20 km a sud di Ksar Ghilane, e di 2/3 ore dal luogo di arrivo della tappa finale della 100km Del Sahara gara all’hotel di Tozeur.
  1. Com’è la sistemazione? 12/10/2020 – La prima notte è in hotel**** a Djerba, con servizio di cena pernottamento e colazione. 13/10/2020 Notte al campo tendato permanente di Ksar Ghilane con servizio di cena pernottamento e colazione. 14/10/2020 Pernottamento in hotel**** a Douz con servizio di cena pernottamento e colazione. 15/10/2020 Pernottamento in hotel**** a Douz con servizio di cena pernottamento e colazione. 16/10/2020 – L’ultima notte è in hotel**** a Derba con servizio di cena pernottamento e colazione.
  1. Com’e’ il clima? Il clima normale è caldo desertico, secco, con sole e nuvole, anche se dopo 18° edizioni della 100km del Sahara c’è stato un po’ di tutto.
  2. Come sono le temperature? Nel periodo della gara, di giorno le temperature sono sui 25-28°C raggiungendo 30-35° durante le ore più calde. Di notte le temperature sono più basse senza mai essere fredde con circa 15-20°C.
  3. In che fuso orario si svolge la 100km Del Sahara? GMT+1.
  4. Com’e’ il terreno nel Sahara? Anche se il deserto sembra essere solo sabbia non è tutto cosí. Nel deserto la sabbia c’è nelle zone che si chiamano ERG. Dove soffia più vento e la sabbia viene trasportata per formare le dune. Il resto del terreno e duro e compatto, dove è più facile correre. Trovi anche le piste, che possono essere coperte in zone da lingue di sabbia.
  5. Ci sono animali nel Sahara? E’ possibili vedere dromedari e magari qualche capra. Poi ci sono volpi, gazzelle e scorpioni ma sono tutti molto difficile di vedere.
  1. Com’è il terreno di gara? Il percorso di gara è caratterizzato dai fondi caratteristici dei territori desertici: dune di sabbia, piste a fondo duro e compatto con attraversamenti di lingue di sabbia.
  1. Qual’e’ il materiale obbligatorio? Per la gara c’è un elenco semplice di materiale obbligatorio almeno 1 litro di acqua nella sacca idrica dello zaino oppure nelle borracce, sali minerali, telo di sopravvivenza, fischietto, accendino, lampada frontale. Sono vivamente consigliati cappellino, occhiali da sole, crema solare ad alto fattore protettivo, coltellino e cerotti Compeed. Il materiale obbligatorio potrà essere verificato in qualsiasi momento e la mancanza di qualche elemento provocherà l’immediata penalità come da regolamento.
  2. Com’è segnalato il percorso? Frecce, Fettucce e bandiere alta visibilità, alcuni con il logo Zitoway.
  3. Dove metto i rifiuti lungo il percorso? Zitoway Sport & Adventure tiene molto a rispettare gli ambienti naturali dove si svolgono tutte le sue gare per ciò e totalmente vietato secondo il regolamento firmato da tutti i partecipanti, gettare rifiuti lungo il percorso. I rifiuti vanno tenuti con sè, nel proprio zainetto o marsupio fino ai ristori o l’accampamento dove si trovano i sacchi per i rifiuti differenziati che l’organizzazione si occupa di buttare negli appositi contenitori.
  4. Cosa ci sarà nei ristori? Acqua, the, frutta, datteri, biscotti.
  5. Il GPS è utile? Zitoway Sport & Adventure non fornisce la traccia GPS. Non è necessario per orientarsi in gara, essendo le tappe completamente segnate e monitorate dai nostri mezzi. Può essere utile per regolare il proprio passo o tenere dati delle tappe. Nei campi tendati, troverete i punti carica per tenere ogni giorno le batterie cariche al massimo.
  6. Il cellulare prende lungo il percorso? La copertura dei cellulari è molto random, ci sono zone dove prende e zone dove è impossibile connettersi.
  7. Per partecipare alla gara, mi serve il certificato medico di idonietà agonistico? Le regole sono a secondo del paese di origine del partecipante. Questo vuol dire che per gli Italiani, è obbligatorio il certificato medico di idonietà agonistico, ma non è necessario per altri nazionalità.
  8. Mi conviene sottoscrivermi ad una assicurazione personale? Integrare l’assicurazione basica prevista è consigliato.
  9. Ci sono personale Staff Zitoway lungo il percorso? Certo, la particolarità della Zitoway Sport & Adventure come organizzazione è precisamente quella di dare l’opportunità di godere una gara desertica in totale sicurezza e ed per questo motivo che il percorso è pattugliato da diversi mezzi, 4×4, quads, incluso quello del servizio medico, tutti mezzi che seguono la gara dall’inizio alla fine.
  10. Posso usare gli auricolari e ascoltare la musica durante la 100km del Sahara? Sì.
  1. Quali sono le scarpe più adatte per correre sulla sabbia? Il terreno è piuttosto vario. Consigliamo scarpe abbastanza strutturate da trail. E’ consigliabile acquistare una taglia più abbondante, dato che il piede tende a gonfiarsi con le alte temperature. Le scarpe devono essere testate prima della gara.
  2. E quale calze sono meglio? Ottime le calze con dita separate per prevenire la formazione di vesciche.
  3. Servono le ghette? Sono consigliate per evitare, nelle tappe di sabbia, che essa entra nelle scarpe e servono anche per le altre tappe per evitare l’ingresso di piccole sassi – ma è una decisione personale visto che usando le ghette aumenta il caldo dentro le scarpe per cio bisogna valutare i vantaggi e svantaggi.
  4. Come mi devo vestire per la gara? Alla mattina può essere piuttosto fresco, viste le partenze molto anticipate; quindi una maglia tecnica a maniche lunga addosso prima di partire può essere utile. Al sorgere del sole le temperature salgono molto velocemente e quindi calzoncini corti vanno bene; attenzione però alle scottature! Maglia tecnica a manica corta è meglio delle canottiere e crema ad alta protezione per chi ha la carnagione chiara. Cappellino con veletta altamente consigliato.
  5. Faccio la 100km come RUNNER: Sono utili i bastoncini? Se sei abituato a portargli possono servire, ma non ci sono lunghe salite.
  6. E’ utile la crema anti sfregamento? La crema anti sfregamento potrebbe andare bene fin che il tempo tiene – ma se per caso inizia il vento del deserto con un po di sabbia, potrebbe non essere il meglio. Se sei abituato usarla va bene, se no, è quasi meglio trovare un altra soluzione.
  1. Come faccio a prevenire le vesciche? Le vesciche si producono per la combinazione de tre situazioni simultanei: caldo + umidità + sfregamento. Se evitiamo uno di questi tre fattori, possiamo ridurre la possibilità della formazione di vesciche.
  2. Per il caldo – L’ideale è l’utilizzo di calze appropriate; e scarpe che permettono un’adeguato ventilazione – e un po’ più abbondante del numero che siamo soliti portare.
    Per l’umidità – Cambio di calze (specialemente ad inizio di ogni tappa) o borotalco.
    Per lo sfregamento – Calze appropriate, quelle a dita separate funzionano molto bene. Crema NOK (che però in una tempesta di sabbia pero potrebbe rivelarsi un problema) Cerotti tipo compeed possono essere utili.
  3. Alla sera, com’è il miglior modo per trattare/pulire i piedi? E’ indispensabile lavare e asciugare perfettamente i piedi per rimuovere la sabbia molto sottile che si infiltra ovunque e crea attrito. Bisogna curare eventuali ferite. Una crema protettiva può essere molto utile.
  4. Cosa posso mettere in un Kit d’emergenza idoneo alle zone? Un antibiotico ad ampio spettro, un anti-diarroico, fermenti lattici (ai campi le condizioni igieniche sono controllate, ma il lungo viaggio e le diverse condizioni climatiche possono a volte causare qualche disturbo gastro-intestinale), un anti-piretico (Tachipirina), un antidolorifico (Brufen, Oki o simili). E’ utile un piccolo kit per le vesciche con antisettico, bande e cerotti e magari una piccola siringa. Un nastro elastico adhesivo e magari un po di pelle artificiale. (compeed). C’è comunque assistenza medica h24 per tutta la durata della gara.
  5. Porto i lenti a contatto, ci sono controindicazioni? La sabbia può causare fastidi a chi porta le lenti a contatto. Consigliabile eventualmente l’uso degli occhiali o un lavaggio/cambio frequente delle lenti, o giornalieri.
Torna su