Luis Alonso Marcos
il vincitore dell'ultima edizione
Accampamenti
con tramonti emozionanti
Oasi Ksar Ghilane
un luogo indimenticabile
Programma speciale
per i camminatori
Curati da una
attenta organizzazione

Misure speciali

La 100 km del Sahara ai tempi del Corona virus.

Cari Amici,
questa edizione del ventennale della 100km del Sahara, doveva essere una edizione molto speciale. E speciale lo sarà davvero, talmente speciale che nemmeno noi lo avremmo potuto immaginare. Stiamo vivendo momenti difficili, complicati, a cui non siamo abituati. In questi momenti, tenere vivi i nostri sogni e le nostre passioni può essere un grande aiuto, almeno a  sopportare meglio questa difficile ma necessaria chiusura.
Da parte nostra abbiamo continuato a lavorare ai nostri prossimi eventi e in particolare abbiamo pensato, in base alle attuali condizioni, di riorganizzare la logistica e i servizi della nostra 20° edizione della 100 km del Sahara, prevedendo delle possibili misure di sicurezza, necessarie per rispettare norme di prudenza e igiene. Naturalmente con la riserva che se le condizioni dovessero essere migliori rispetto allo stato attuale, le stesse norme potranno essere alleggerite a discrezione dello staff medico.
Sarà un programma con caratteristiche pensate per rispettare distanze e norme di sicurezza. Quello che però siamo certi non cambierà, saranno le emozioni regalate da un ambiente naturale e puro come il deserto e la possibilità di condividerle, seppur con la dovuta prudenza, con tanti amici e altri appassionati.
In dettaglio vediamo cosa cambierà.

DOCUMENTAZIONE
In aggiunta ai normali documenti richiesti, sarà necessario presentare un’autocertificazione di negatività al COVID 19 da parte di tutti i presenti.

VOLI
Ci atterremo ovviamente alle disposizioni internazionali che tutte le compagnie adotteranno per la ripresa dei collegamenti: mascherine, guanti, verifica temperatura corporea, distanze di sicurezza e quant’altro richiesto.

TRASFERIMENTI
Tutti i trasferimenti avverranno in bus. Tutti gli occupanti saranno forniti di mascherina (personalizzata) e guanti; sui bus, a fronte dei 50 posti normalmente disponibili, al fine di mantenere una ragionevole distanza tra gli occupanti, verranno caricati al massimo 30 passeggeri.

HOTEL
Tutte le sistemazioni in hotel saranno in camera singola o doppia con letti separati. Cena e colazione saranno servite a buffet, con fila a distanza di rispetto e tavoli distanziati da due posti ciascuno.
AL CAMPO
La sistemazione dei partecipanti per le notti agli accampamenti sarà in tenda singola (fornita dall’organizzazione) e non più in tende nomadi da 6 posti.
Ogni partecipante avrà in uso una tenda singola, riportante lo stesso numero di pettorale di gara e che sarà sempre la medesima in dotazione per tutti i campi. La tenda verrà gestita direttamente dallo stesso partecipante, con eventuali istruzioni iniziali da parte dello staff.
Oltre al sacco a pelo, anche il materassino sarà a carico dei singoli partecipanti, onde evitare promiscuità nell’uso degli stessi.
Il servizio di ristorazione sarà attivo dalle 12 alle 21 ininterrottamente; l’eventuale fila sarà regolata secondo le distanze di sicurezza necessarie.
Non esisterà più la tenda ristorante ma ci sarà solo quella della distribuzione; in questa non sarà possibile accomodarsi per consumare i pasti che saranno invece possibili all’interno del campo, davanti alla propria tenda o con gli altri partecipanti, a distanza di sicurezza, nell’area intorno al fuoco. Vassoi individuali saranno in uso per tutti i partecipanti.
I momenti di condivisione saranno possibili facendo uso delle protezioni necessarie e con le dovute accortezze per evitare assembramenti non in sicurezza.
Tende infermeria, direzione gara, stampa, servizi gara e quant’altro saranno attive con le misure di sicurezza necessarie.
Le docce saranno aperte h 24 con file gestite seguendo le norme e le distanze di sicurezza.

LA GARA
Lo staff tecnico e medico saranno completamente operativi durante tutto lo svolgimento della gara e nei momenti prima e dopo di essa. Ovviamente tutti i membri dello staff opereranno con i necessari presidi (guanti e mascherine) e rispettando tutte le norme di sicurezza.
Tutte le tappe avranno partenze individuali scaglionate: uno ogni 30 secondi. Unitamente all’orario di partenza, sarà esposto un orario di convocazione individuale sulla linea dello start. L’ordine sarà inverso rispetto alla classifica generale, tranne che per la prima tappa; sarà obbligatorio presentarsi non prima di 5 minuti dall’orario di partenza e nel rispetto delle distanze di sicurezza.
Questo consentirà anche di scaglionare meglio gli orari di colazione e pranzo, con partenze e arrivi scaglionati, mentre la cena sarà autogestita quanto a orari e fila, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza (distanza e mascherina).
I ristori verranno organizzati con rispetto delle distanze; ogni concorrente dovrà utilizzare il proprio bicchiere in dotazione, mentre gli incaricati dello staff saranno dotati di guanti e mascherina, così come per tutti gli altri servizi organizzati al campo.
La cerimonia di premiazione, la cena e la festa finale saranno svolte compatibilmente con le misure previste, sempre evitando ogni forma di assembramento e nel pieno rispetto delle misure di sicurezza.

A presto e in bocca al lupo !
Lo staff Zitowayde

Torna su